Campania: è ancora emergenza “rifiuti”

30 03 2009

elenarusso-rifiuti

Di Simona_Rm

A riprova che il dramma ‘monnezza in Campania non è stato risolto, vi parlerò di Elena Russo. Elena Russo è una attrice inutile e quanto mai cagna. Tant’è che è divenuta famosa non per qualche rimarchevole interpretazione, bensì per essere una raccomandata in lega acciaio/carbonio, praticamente inattaccabile. Amante di un senatore, divenne ragione di voto di scambio quando Berlusconìk, nel tentativo di strappare al governo Prodi la sua minuscola maggioranza, iniziò a comprare senatori in quota Prodi. Il disonorevole senatore, per favorire il disegno criminoso di Mr B, impose la condizione di piazzare la ragazza in qualche fiction e –detto fatto- Mr B invece di adottarla in Fininvest, la rigirò al Sig. Saccà, all’epoca Direttore di Rai Fiction. Insomma, non solo Mr B ci procurava una crisi di governo, ma gliela dovevano spesare gli abbonati RAI! Il tutto è documentato in una storica telefonata.

E così, quella che era –giustamente- una carriera stentata, divenne una scaletta luminosa verso la celebrità. La Sig.ra Russo, non solo ha ottenuto la partecipazione promessa, ma ora è stata anche eletta ad immagine di Napoli, in una campagna propagandistica del governo! Qui, lei appare priva di sensi sdraiata tra i rifiuti, vestita di un abitino scollato, semplice-semplice, come Sofia ne La Ciociara, tranne per un tocco di insuperabile cafonaggine: la scarpa bianca col tacco da 13! Ecco, ora Napoli dovrò gestire un rifiuto in più. Vorrei dare un giudizio a tutto questo; vorrei tediarvi un po’ con la storia del conflitto di interessi, vorrei perdere altro del mio tempo e del vostro, per discutere se è giusto o no accettare queste persone o arrendersi all’evidenza che ciò che paga in questo paese è: fare marchette! Ma sono stonata stasera. Oggi è nato il PdLL, il Partito Delle Libertà…….”LORO”! Hanno in mano il Paese, è ufficiale: possono fare ciò che vogliono. Peccato, era un bel Paese il mio. Il nostro. Era.