La logica

17 08 2009

Questo doveva essere un articolo sulla logica, da aristotele alla fisica moderna ai sistemi inferenziali e alla matematica. E anche ai modi divertenti per usarla e per storpiarla, che era un pò lo scopo dell’articolo.
Era già pronto, un’ora e mezza di lavoro, link e controlink, video e tutto il resto, ma quando ho schiacciato il magico pulsante “pubblica” il computer l’ha cancellato. Puff, sparito. Nessun modo per rintracciarlo, andando indietro o guardando la cronologia compare o l’articolo vuoto con solo il titolo o la pagina vuota, quando ancora non avevo scritto il titolo.
E oggi la calcolatrice del mio computer dice che 111 meno 77 fa 36, ho riprovato anche adesso, ne è proprio convinta.
Per un bel pò non aspettatevi miei articoli.


Azioni

Information

8 responses

18 08 2009
Salazar

Honey, I’m home!
Ma non fare così. Chi scrive di logica, per logica, deve accettare la logica, e tu sei finita spiaccicata nella logica della legge di Murphy: se una cosa può andare male, anzi, malissimo, lo farà!
Anche il mio computer si nutre con i miei “pezzi” partoriti fra lacrime, dolore e caffelatte, ma lo prendo con filosofia, che tanto lui è idiota e io sono tanto tanto furbo. E quella affermazione spocchiosa e sedicente di certi saggi informatici: “il 95% dei problemi di un computer sta fra la sedia e la tastiera”, non risponde a verità. Perlomeno non nel mio caso, nei casi di tutti gli altri si, ma non nel mio, e neanche nel tuo, presumo.
C’è poi quella inquietante attrazione magnetica della tastiera verso tutto quello che sporca, che siano sostanze liquide o solide, plasma, gas o cocacola, indifferente; quella si che usa violenza e umiliazione alla logica, e a volte mi chiedo quale sia la connessione degli eventi per cui quelle tre gocce di vino argentino versate in cucina siano misteriiosamente apparse sopra al tasto “ctrl”. Che forse Einstein non fosse mica tanta giusto su quelle storiacce di tempo e di spazio. Che poi è cosa perfettamente comprensibile visto che il tasto “ctrl” lui mica ce l’aveva.
Ma il mondo va avanti, e qui, in questo scorcio di jungla non più vergine, i giornali locali hanno pubblicato in prima pagina una notizia sensazionale: ieri, 17 agosto, siamo sopravvissuti alla notte più fredda dell’anno: 16,9 gradi centigradi. È proprio vero che non si sa più come vestirsi e che la verdura costa più della carne.
E gli inglesi del WASP (Wide Area Search for Planets) hanno annunciato la scoperta di un nuovo pianeta distante 1000 anni luce dalla Terra; si chiama Wasp-17, è grande il doppio di Giove e gira nella wrong-way, nella direzione sbagliata, al contrario. Praticamente sta orbitando di schiena, o in retromarcia, se poi gli specchietti retrovisori ce li ha non è dato di sapere.
Ma io mi chiedo: bisognava proprio andare a scartabellare così lontano per trovare un pianeta che gira nella wrong-way?, ecchè cavolo fa quello che abbiamo sotto ai piedi, noi?

22 08 2009
Sara

Oh Salazar mi sei mancato!!! Tu e la tua genialità!! (salutamela!)
Non avevo pensato a Murphy, effettivamente adesso mi sembra un pò tutto più normale!
Beh a volte anche coi saggi informatici windows si impianta, e li è il massimo della goduria! O forse hanno calcolato che loro sono il 5% della popolazione quindi non rientrano nel 95%.
Sai cosa mi ha risposto l’assistenza di wordpress? Che se wordpress non aveva fatto il salvataggio del post il post era perso! Ma grazie, l’avevo visto anch’io! Il problema è come mai wordpress ha fatto sparire un post quando ho schiacciato “pubblica”!

Il pianeta che gira a dorso comunque è troppo fico! Così fico che secondo me come specchietti retrovisori ha i rayban.

25 08 2009
simona_rm

MALEDETTO WORPRESS!

e se posso, aggiungerei anche: “maledette le chiavette umts!”
La mia non vuole funzionare e sono tagliatta fuori dal mondo. 👿
Anche a me spesso sembra di andare in retromarcia…..”wrong way”….ma “wrong” rispetto a cosa? E se fossimo noi quelli sbagliati?

Mi torna in mente una battuta di Walter Valdi: -La Torre di Pisa….e se avesse ragione lei?

MI MANCATE😀

26 08 2009
Sara

Sicuramente ha ragione la torre di Pisa!! Stanno con lei anche le torri di bologna!!!

25 08 2009
Salazar

La sua stella ruota in un senso e lui gira nell’altro. Per un facile paragone scientifico: sarebbe come se papi dicesse bianco e Bondi nero, o come se Noemi votasse PD.
Che poi io ci ho provato, con un ditino di una mano e un ditino dell’altra, a girarli uno nel senso inverso dell’altro: è difficile pra caramba, mi si ingarbugliano ditini, occhietti e pancino; ed ecco perché Noemi non vota PD, perché ci si ingarbuglia girando ditini.
Ma non per questo si può dire che stia facendo la cosa sbagliata. Il pianeta, dico, non Noemi.

26 08 2009
simona_rm

Questo doveva essere un articolo sulla logica, da aristotele alla fisica moderna ai sistemi inferenziali e alla matematica.

imbarazzante ammetterlo, ma non ci avrei capito un tubo!:mrgreen:

28 08 2009
Salazar

Ah, quasi dimenticavo: e se la torre di Pisa avesse ragione?, e se il pianeta onomatopeico Uasp avesse ragione? E se anche la calcolatrice del tuo computer avesse ragione!?
Vorrebbe dire: finalmente non più schiavi della matematica. Pensa a che magnifico modo di rivedere la vita.

30 08 2009
luciano61

Si tratta ‘semplicemente’:
a) l’eterogenesi dei fini (minuscolo!);
b) il cosiddetto processo stocastico (non in romanesco!);
c) entrambe le possibilità.🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: