La lotteria dei voti

22 06 2009

imputato giustizia

Per il referendum pseudoabrogativo della legge porcellum ha votato il 23% degli aventi diritto, record negativo nella storia della nostra repubblica. Meno ancora del 24% per il celeberrimo referendum sulla fecondazione assistita.

Ecco a voi qualche dichiarazione:

Roberto Calderoli. «Per come era stato fatto, questo referendum era stato concepito per cercare di distruggere la Lega e perciò, visto il risultato, possiamo dire che è stata una vittoria della Lega». Sì, grazie per averci fatto spendere 400 milioni di euro, ci è costata abbastanza questa partita.

Pier Ferdinando Casini e Paolo Ferrero: il «misero fallimento» del referendum dimostra che «il bipartitismo è stato bocciato». Sbagliato: a noi interessa poco il bi-tri-quadripartitismo, noi vorremmo solo gente capace. E un pò meno corruzione, s’il vous plait.

Emma Bonino: «Come si pretendeva che la gente si appassionasse al referendum se tutti i media erano orientati al non raggiungimento del quorum?». Si appassionasse? Cos’è dovevamo andare con le bandierine e la tessera nominale dell’abbonamento in curva?

Gianfranco Fini (che in questo periodo è l’unico salvabile) «I quesiti erano troppo tecnici», ha sottolineato il presidente della Camera, «e sicuramente – ha aggiunto – c’è una certa stanchezza da parte degli elettori. Era prevedibile che fosse questo l’esito dei referendum, anche se mi dispiace dirlo». Allora, il quesito troppo tecnico riguarda una percentuale su un premio di maggioranza. Il problema è che la gente non sa fare una proporzione. E si chiama analfabetismo di ritorno. E la “certa stanchezza” non è “un pò di stanchezza” nei confronti del dibattito politico, è che ci siamo proprio rotti i coglioni. Detto ciò è quello che secondo me c’è andato più vicino, fuochino.

Parliamo ora dei ballottaggi: nelle scorse votazioni c’era stato il “plebiscito della destra” alle comunali. Ora TUTTI e dico tutti i giornalisti, da la7 al tg5 al tg2 al tg1 dicono con un tono di voce più alto la parola RICONFERMA. Per sottolineare che le città in cui ha vinto il centro sinistra col 60% dei voti (Bologna, Firenze, Bari), erano già sinistrorse. Che scandalo. Tutti. Come se fosse normale che nel giro di due settimane il PD cresce di più di 10 punti percentuali. E come se nelle scorse votazioni il centrodestra non avesse vinto in città che erano già “sue”.

E il bello è che riescono a fare reportage dettagliatissimi sulla dittatura iraniana senza che la gente incapace di fare le percentuali faccia il semplice collegamento analogico.

Io mi chiedo come sia possibile che in due settimane le cose siano cambiate così tanto. Io mi chiedo come cavolo sia possibile che servano delle “ragazze immagine” a far calare Berlusconi. Cioè non bastano i processi, la corruzione, le figure di merda mondiali, la completa incapacità nel fronteggiare un qualsiasi aumento del debito pubblico, l’accaparramento di soldi dello stato coi decoder del digitale terrestre, le successive maxi multe europee, lo sprezzo per le regole, le candidature random, le amicizie eroiche coi vari Mangano e compagnia, l’andare con le minorenni, le foto in Sardegna con dei Topolanek di fuori, no, serve sapere che è stato a letto con una escort.

Vi rimando al video con l’esclusiva intervista di Repubblica a Barbara Montereale. Fino alla fine emergono particolari sconcertanti. Le cose che mi hanno colpito di più sono 3:

1) “Ci tengo a specificare che sono una ragazza immagine, non una escort”

2) Il dichiarare con un aplomb invidiabile “sì, sono stata candidata per un partito di centrodestra” (come, non sapeva qual era????)  come se fosse una cosa normale

3) “lo chiamavano tutte Papi, io lo chiamavo Silvio”

3 bis) lo chiamavo Silvio perchè con me è stato molto gentile, mi ha fatto un regalo perchè gli ho detto che non riuscivo a pagare le bollette, è una persona umile, ascolta… Come se il modo migliore per ringraziarlo fosse urlare (all’unico giornale rilevante non schierato dalla sua parte) tutto l’accaduto con disponibilità  e franchezza assolute.

Io credo che la gente abbia pensato una cosa del genere (escalmandola mentalmente in Veneto): “A letto con una Escort? Giammai!”

E fu così che capimmo fino a dove si può spingere l’ipocrisia italiana. Può arrivare fino al punto in cui non si pronuncia la parolina magica -in questo caso “sesso”-, perchè fino a quando non viene ripetuta è come se non fosse successo niente. Ma quando salta fuori è esattamente come il gossip sulle veline in costume, si cominciano a contare i centimetri di cellulite, le voci girano, e anche quelli che guardano il tg1 riescono a carpire la notizia. Notizia che non è una notizia, dato che l’auspicio non seguito da querela “spero che sia sua figlia” era già abbastanza eloquente. Allora il 10% degli italiani comincia a storcere il naso, a dire -beh ma callì am pias mia tant!- , e a votare dall’altra parte, scegliendo quelli che fino a qualche giorno fa facevano schifo, erano comunisti e sbagliavano sempre tutto. Io non so cosa dire, forse come dice Lameduck c’è di mezzo un qualche accordo internazionale, perchè per la prima volta dopo anni è tangibile grazie al voto che Berlusconi è in crisi. Io aspetto di vedere se e come si schiererà la Chiesa. Se gli remerà contro una volta tanto sarà un’istituzione utile per qualcosa. Perchè in fondo  se ci pensiamo anche il Vaticano è uno stato straniero.

Ah, e se per caso si dimetterà, e nelle strade si vedrà gente che festeggia, allora probabilmente quest’epoca sarà stata una dittatura.

E come disse Woody Allen nel 1972 vestito da spermatozoo  “Che Dio ce la mandi buona”.


Azioni

Information

39 responses

22 06 2009
simona_rm

OT
alle 22:58 ho avvertito una fortissima scossa di terremoto.

Come state tutti?

22 06 2009
Sara

Oddio io bene e qui non si è sentito niente, tu piuttosto? accendo la tv, tu manda aggiornamenti se ce ne sono… Spero che sia l’unica e che non abbia fatto danni…

22 06 2009
simona_rm

ciao saretta
e allora è di nuovo più a sud o ad est…….speriamo bene per tutti.
In tv non dicono nulla ancora.

22 06 2009
Sara

quindi sempre quella faglia li, no in tv non dicono niente…

22 06 2009
simona_rm

magnitudo 4,6 sempre a l’aquila….

22 06 2009
Sara

Ma porca miseria, cosa sta succedendo li sotto? Se penso che ci vogliono fare il g8…

22 06 2009
Sara

Io se fossi in te compilerei il questionario di segnalazione dei terremoti….

22 06 2009
simona_rm

cos’è il quetsionario terremoti?
Comunque ne hanno parlato (finalmente!), la protezione civile sta facendo verifiche nei luoghi.

Io di sismica so pochino, ma questo non è neanche più considerabile “sciame”….anch’io mi chiedo cosa succeda là sotto!

23 06 2009
Sara

E’ qua http://www.haisentitoilterremoto.it/
No, questa è una scossa troppo forte per essere considerata parte di uno sciame. Speriamo che sia l’ultima come dice Salazar…

23 06 2009
Sara

Stanotte sei riuscita a dormire?

23 06 2009
Nicolò Palmiro M.

stiamo veramente diventando ziesche😀.
Mi sono addormentata alle 2, ma ho dormito. Grazie.

23 06 2009
Salazar

Non é cosa strana dopo un terremoto importante.
In Friuli, nel 1976, la proima scossa arrivò il 6 maggio, sei e mezzo Richter, una bella botta. A settembre ce ne furono almeno una mezza dozzina di pari intensità, solo più brevi; poi a metà mese arrivò il gran finale: una scossa del 6,7 e passa, anche quella breve, ma che fece tabula rasa del poco rimasto in piedi.
A quei tempi abitavo già a Milano, però ebbi il poco piacevole piacere di beccarmele tutte: la prima a Maiano, una decina di chilometri dall’epicentro, a cena a casa di amici di famiglia, la famosa parafrasi di “Guess Who’s Coming to Dinner”. Cinquantotto secondi di ondulatorio e sussultorio, cazzo!, non finiva mai. Strano, ma a parte lo sbatacchiamento generale e i brividi di paura, la cosa che più ricordo è la pendola: stretta e alta, base piccola, non cadde, se ne andò in giro come se avesse imparato a camminare, anzi, a correre. Quando ritornammo in casa la pendola era ancora in piedi, dall’altra parte della stanza, faccia al muro opposto.
La casa, ovviamente, non crollò, solo qualche crepa (per questo sono qui a scrivere), ma intorno c’era l’Inferno, con la “I” maiuscola.
A settembre ero a Palmanova, visita parenti a casa di nonno Giovanni (buon’anima di grande puttaniere e grande bestemmiatore, come ogni buon friulano che si rispetti), abbastanza lontano all’epicentro. Di quella scossa ricordo l’antefatto: me ne stavo seduto fuori dal bar con degli amici e, d’un tratto, dagli alberi intorno tutti gli uccelli si alzarono in volo, ma proprio tutti, e tutti sbraitando. Ci guardammo l’un l’altro senza capire e dopo una decina di secondi arrivò un altro rumore, sordo, profondo, sempre più forte: erano i lastroni del bar che vibravano; subito dopo qualcuno gridò “il terremoto il terremoto” e ci fu il solito fuggi fuggi generale.

23 06 2009
Sara

Che brutta sfortuna! Io ne ho sentite poche di scosse, tutte piccolissime, ma ogni volta mi blocco, è una sensazione stranissima e orribile…

23 06 2009
Salazar

Una scossa vera non ti blocca, Sara, ti ritrovi in mezzo alla strada e basta. Se sei vestita va bene, se non lo sei fa lo stesso.

PS: Simona non ha ancora fatto la dichiarazione di voto.

23 06 2009
Nicolò Palmiro M.

la mia dichiarazione di voto ti deluderà: astenuta!
Ho deciso domenica mattina dopo aver letto delle considerazioni di Sartori.

23 06 2009
Nicolò Palmiro M.

ma può un racconto sul terremoto essere bello? …..eppure.
Grazie di aver condiviso il ricordo.

23 06 2009
luciano61

Beh… Milano non è proprio una cittadina e lì qualcuno ha ‘penato’ molto e, infine, ha perso… o no?
Saluti padani🙂

23 06 2009
Nicolò Palmiro M.

io però, continuo a non comprendere: un astensionista dichiarato, che non vota dx, nè sx, insomma nessuno. Cos’ha da essere contento se vince l’una o l’altra parte?

23 06 2009
luciano61

Io mi limito a constatare (e a sbeffeggiare) le ‘anomalie’ politiche italiane e le contraddizioni dei loro esponenti di partito (ora tutti ‘sceriffi’ a iniziare dagli ex-sceriffi Cofferati e Penati… una volta uomini di sinistra!).
Ora attendo fiducioso il crollo fragoroso di questa immonda Casta.
From Padania with love🙂

23 06 2009
simona_rm

secondo me sei un leghista della prima ora. E’ possibile?
from Lazio with hope😉

23 06 2009
luciano61

In realtà ho votato Lega quando la Lega (sembra secoli fa!) dava del fascista a Fini e del mafioso a Berlusconi… poi ho
ho votato DS e Ulivo con Prodi (sperando in una svolta vera, ma poi qualcuno di quel governo ha dato dei ‘bamboccioni’ ai precari… do you remember?); ora dopo aver letto Peter Gomez e Marco Travaglio ‘Se li conosci li eviti’, Chiarelettere, Milano 2008 mi è difficile trovare il sano in questo marciume bipartisan.
“C’è del marcio in Danimarca” e tanto qui in Italia!
Saluti dalla Cispadania🙂

23 06 2009
Nicolò Palmiro M.

venedo al merito del post, sono abbastanza d’accordo con quello che dici e questa non è una novità. L’assoluta novella invece è che mi trovo d’accordo con Gianfrabco Fini!!!! Ultimamente mi succede sempre più spesso…trovo sia l’unico a dire cose di sinistra, ma forse dice cose di buon senso e basta!😦

Che faccio mi preoccupo? Sarò mica un’analfabeta di ritorno? Che pensa con la testa di Fini!

23 06 2009
Sara

Sei un’analfafini di ritorno!!!:mrgreen:
A parte gli scherzi cara palmira, per me le attuali teste non pensanti politiche hanno svuotato sinistra e destra di ogni significato, quindi io penso che Fini sia l’unico a dire cose sensate, che siano di destra di sinistra sopra o sotto, pro o contro capra e panca non mi interessa!!!

23 06 2009
Nicolò Palmiro M.

analfafini è eccezionale! Dobbiamo metterla nella paginetta dei neologismi. Me la appunto.

24 06 2009
luciano61

Io, forse per partito preso (quello degli scettici…) non credo più ai ‘ripensamenti’ (o alle piroette di 180°?) dei nostri politici: diffido di Fini come di tutti i ‘revisionisti’ del proprio pensiero per chiari ‘fini’ elettorali e di consenso popolare.
Sbaglio?
Non credo…😉

23 06 2009
Nicolò Palmiro M.

venedo+N= venendo (mi ero fatta lo sconto consonantico, come i piskelli x gli sms, tipo: ” ciao ke fai gg? Vieni in cntr cn me?”)

Gianfrabco è una forma familiare di Gianfranco che usiamo noi, qui nel Lazio, tra corregionali

23 06 2009
Nicolò Palmiro M.

Io mi chiedo come sia possibile che in due settimane le cose siano cambiate così tanto. Io mi chiedo come cavolo sia possibile che servano delle “ragazze immagine” a far calare Berlusconi. Cioè non bastano i processi, la corruzione, le figure di merda mondiali, la completa incapacità nel fronteggiare un qualsiasi aumento del debito pubblico, l’accaparramento di soldi dello stato coi decoder del digitale terrestre, le successive maxi multe europee, lo sprezzo per le regole, le candidature random, le amicizie eroiche coi vari Mangano e compagnia,

ecco infatti! Perchè non è bastato tutto questo per renderlo inqualificabile, ineleggibile, improponibile, indecente a livello nazionale ed internazionale? Perchè?

Come scrive Concita di Gregorio, berlusconi non verrà processato nemmeno stavolta, (non ci sono gli estremi, non ha istigato nessuno alla prostituzione)ma è certo che in un qualunque altro paese (NORMALE), sarebbe bastato l’esito del processo Mills per farlo andare a casa. Senza bisogno di folcloristico pattume sessuale.

23 06 2009
simona_rm

scusa……non mi ero accorta che era rimasto inserito il nick palmiro…faccio più.

Ora me ne vo a lavorare. Ti ho pasticciato abbastanza il blog per oggi.

(fossi in te … mi bannerei!😀 )

24 06 2009
Salazar

Non prenderei tanto male Emma Bonino: se ci fosse più passione per la politica le cose sarebbero ben diverse. Invece c’è il distacco innaturale che l’italiano medio vede fra lui e lo Stato – di conseguenza fra lui e la politica – che vizia tutto e spiana la strada a questi pseudo politici avvilenti che ci ritroviamo.
Non è vero che i politici sono tutti uguali, come non è vero che gli elettori sono tutti uguali, e se gli elettori cominciassero ad appassionarsi, a pensare, a discutere, a selezionare, a votare dove vedono merito e non a regalare i mandati alla cieca ai politici più visibili senza poi pretendere nulla in cambio, dicendo “beh, tanto anche gli altri non avrebbero fatto niente” ci sarebbe un altro tipo di aria politica, forse quasi respirabile.

PS: risposta a domanda non fatta. Il 20 maggio 1976 compiei 20 anni nella tendopoli allestita dalla Croce Rossa milanese a Maiano, a cento metri dalla dinner house. Ero uno dei volontari, e la pendola sempre in piedi stava.

Ri-PS: grazie per aver sbagliato di nuovo, Simona, ho apprezzato. Anch’io ho sbagliato di nuovo un congiuntivo, di nuovo da Lameduck: vuol dire che le ferie non sono ancora state sufficienti. Prima o poi sbaglierò un bel gerundio assoluto, allora si.

24 06 2009
luciano61

Mi piace quello che scrive Salazar con levità e intelligenza, ma sopratutto apprezzo chi ammette anche i propri errori grammaticali (li facciamo tutti!).
Un esempio recente è la scrittura di “qual è / qual’è”; la forma corretta è unica: solo “qual è” , perché c’è troncamento e non elisione (confrontare il Devoto-Oli o qualunque grammatica italiana).
L’ortografia non è bipartisan, altrimenti si crea confusione come in certi blog pseudo-democratici ( e forse Salazar e altri hanno capito a chi mi riferisco).
Sbagliare è umano, perseverare nell’errore è sempre stupido e ottuso…
Saluti 🙂

24 06 2009
simona_rm

ho compreso il riferimento😉 e mi dissocio (ovviamente); è una questione in cui non si sono pacificati ancora nemmeno i grammatici e gli italianisti più raffinati, quindi non mi aspetto che la parola di un mezzo geometra “qual” sono possa modificare qualcosa. Devoto&Oli non me ne vorranno.

24 06 2009
Sara

A noi alle elementari hanno insegnato che qual è va senza l’apostrofo…E dato che le vericfiche di ortografia erano tipo una gara perchè poi venivano riordinate in base al numero di errori e c’era un piccolissimo premio per chi vinceva e io ero già abbastanza competitiva l’ho imparato subito!
Ma d’avvero c’è questo dibattito intorno a un’apostrofo? : mrgreen:

24 06 2009
luciano61

No, cara Simona, non preoccuparTi; i grammatici, da tempo, si sono pacificati su ‘qual è’ (o ‘quale sia’ … ma qui non c’è problema ortografico)la forma corretta e anche Sara mi dà conferma con i suoi ricordi scolastici… altro discorso è per chi non si è pacificato con i propri errori e con la presunzione di Infallibilità e di Verità (non mi riferisco al Papa, ma a una nostra comune tuttologa…)
Saranno più ‘autorevoli’ Devoto&Oli rispetto a qualche volatile azzoppato?
Penso proprio di sì (con accento!)🙂

24 06 2009
luciano61

Trovato il mio errore?
2° capoverso “sopratutto” (meno comune e non così grave come un bel “qual’è”!) invece di “soprattutto”… capita nello scrivere… basta riconoscerlo…😉

24 06 2009
Salazar

Basta con ‘sta roba noiosa. Qual’è l’argomento che piace a tutti?: il sesso. E allora parliamo di sesso.
Debora Serracchiani. Sembra un sorridente ovetto pasquale di peluche, o uno scoiattolino di peluche, anche quello sorridente, ma a me piace. Non parlo di politica, ma di apprezzamento fisico, proprio di quello terra terra; quali sono i vostri profondi e motivati commenti?
Okkai, proprio sesso non è, ma è già un inizio.

25 06 2009
simona_rm

salazar!!!!!!!! ma insomma?😀

per quanto mi riguarda, nel mondo politico, non ce n’è uno che è uno a farmi “sangue”, panorama arido e oltremodo deludente.
Ma perchè mi faccio trascinare in queste conversazioni? Sono le 8 e un quarto e devo ancora farmi la doccia!

27 06 2009
Salazar

Ma come?! Ma non li leggi i giornali?, ci sono stormi, armate, oceani di donne urlanti che pagherebbero qualsiasi cifra e darebbero chissà cosa (cosa?) solo per un sorriso di Silvio, solo per accarezzargli le folte chiome e tu mi rispondi così categorica?
‘Azzo! Ma sei proprio una comunista irrecuperabile!

28 06 2009
simona_rm

volevo dire

buona domenica

a tutti.

28 06 2009
Sara

Grazie! Mi serviva…
Buona domenica anche a te!!
Anzi, aspetta che ci faccio un brevissimo post!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: