Vademecum per il referendum

17 06 2009

homer brain2

Il 21 e il 22 le urne tornano aperte per i ballottaggi e per il famoso referendum elettorale.

Sarebbe stato carino prendere posizione quando nessun politico si era espresso, era un esercizio per il cervello stimolante, ma proveremo a usare questo organo sconosciuto e farlo funzionare autonomamente adesso.

Vorrei premettere che se questo referendum mirasse veramente a risolvere la legge elettorale il quesito fondamentale sarebbe: vuoi tu abrogare quella stupidizzima norma che ti toglie la possibilità di mettere una preferenza per un cavolo di candidato dato che sai scrivere?

Ecco, pensare di risolvere la legge elettorale con questo referendum è un pò come pensare di scegliere il miglior ristorante tra “Gigi” e “la Norma” andando al mac donald.

E in più aggiungo che hanno rotto con questo simpatico giochetto del modificare i quesiti dei referendum ad arte in modo che sembrino inutili, farci spendere un sacco di soldi per poi invitare all’astensionismo!

Ma comunque, cominciamo a far funzionare quel residuo neuronale che ci rimane. Mi ha aiutato per questo articolo il sito RAI.

Scheda numero 1, di colore verde padania: premio di maggioranza alla lista più votata alla Camera dei Deputati

Votando SI si approva la modifica alla legge elettorale attuale nella parte in cui assegna il premio di maggioranza alla Camera dei Deputati, che verrebbe assegnato alla lista con più voti e non più, come ora, alla coalizione di partiti con più voti.

La mia risposta sarà SI, SI, SI! E’ un discorso scottante, che ha creato fior fior di discussioni anche qui, e che richiama in modo sublime il menopeggismo a cui ormai siamo così assuefatti. (Io me lo faccio in vena, è fantastico, ha anche pochi effetti collaterali, a parte che vedo tutto azzurro e verde)

Dunque io voterò SI, SI, SI perchè non c’è nessun partito così fascista e razzista e ignorante come la lega, per cui almeno il premio di maggioranza andrà a qualche velina lobotomizzata per l’occasione, o a qualche avvocato! Veramente non c’è cosa che mi fa più schifo della lega, anche perchè tutta la nostra scricchiolante società ormai trasuda razzismo. Proprio ieri ho saputo che a Ferrara c’è un appartamento di 90 mq appena ristrutturato a 60mila euro vicino alla stazione perchè nel grattacielo ci sono molti stranieri e nessuno ci vuole stare. Se questo è diverso da quando nel periodo nazista gli allievi si rifiutavano di fare lezione coi professori ebrei ditemi in cosa consiste questa differenza.

E se invece per caso dovesse vincere un qualche partito di sinistra o pseudotale almeno non ci dovremmo sorbire le pippe dei comunisti impegnati a dividersi in Trozkisti e Stalinisti, o i ricattini di qualche piccolo leader. Tanto il bipartitismo c’è già, tranne per il fatto che esiste la lega. Ed è il terzo partito d’italia, incredibile!

Scheda numero 2, colore bianco-resa/richiesta di armistizio: premio di maggioranza alla lista più votata al Senato della Repubblica.

Votando SI si approva la modifica alla legge elettorale attuale nella parte in cui assegna il premio di maggioranza al Senato della Repubblica, che verrebbe assegnato alla lista con più voti e non più, come ora, alla coalizione di partiti con più voti.

Praticamente è lo stesso quesito di prima in chiave senato, l’unica differenza è che il senato è stato pensato dagli antichi romani (senex-vecchio giusto per bullarmi con un pizzico di etimologia) perchè fosse abitato appunto dagli anziani più saggi. Da noi l’unica differenza tra camera e senato è che in senato c’è più incidenza di iperplasia prostatica. Quindi anche qui voto SI, SI, SI!

E prego Luciano Onder di intervenire.

Scheda numero 3, colore rosso comunisti ex mangia bambini ora impegnati in lotte intestine flatulente: abolizione delle candidature multiple.

Votando SI si vieta a qualsiasi candidato di essere presente su più circoscrizioni e si obbliga ognuno a scegliere in quale collegio/sezione elettorale candidarsi.

E anche qui voterò SI! La spiegazione è semplice: ho sempre odiato l’overbooking.


Azioni

Information

43 responses

17 06 2009
simona_rm

scelte ben motivate e a tratti condivisibili. Tu non mi deludi anche quanto non siamo d’accordo!🙂

Io resto per l’astensione. Se dovessi votare, voterei 1) no 2) no 3) si;
Mi fa orrore la lega, ma non possiamo impedirle di esistere con espedienti elettorali; deve essere ché da “esclusa di sx”, soffro molto le soglie di sbarramento che già dissipano la volontà di elettori che non hanno più rappresentanza parlamentare.
Il problema principale della lega è che con il suo 10% dei favori riesce a manipolare scelte fondamentali delle camere; in passato ci riusciva il PCI….ma aveva il 25%!!!! Questa “sproporzione” si spiega solo con la ricattabilità di Mr B.
Più gli elettori leghisti vedono che il sistema “bastone-carota” è efficace, più si sentono autorizzati a palesare la loro esistenza, tronfi ed esasperanti.
Anche qui a roma il clima è veramente brutto: i fascisti sono ovunque. Non c’è muro di questa città che non sia lordato da un manifesto “blocco studentesco” o “casapound”.
Fortunatamente gli stranieri qui sono tanti, ma proprio tanti e tutti hanno la consapevolezza che sono una presenza economica importantissima per la città, ancora si convive in relativa pace, ma non so quanto durerà.

17 06 2009
Sara

Simo il problema è che col menopeggismo si ha tutti ragione, perchè ognuno vede un meno peggio diverso…
Però secondo me è comunque importante andare a votare…

17 06 2009
Sergej

Allora, se passano i primi due referendum, il Berlusca fa carte quarantotto per andare (da solo, senza alleati) alle elezioni anticipate con la schifezza di legge elettorale che ne uscirebbe, vince senza sforzo e si pappa un parlamento blindato, composto da veline, cavalli, nani e da tutti i razzisti legaioli e no che fiutando il paglione cambiano tessera e vengono accolti a braccia aperte.

Votare si a questi referendum e’ un po’ fare come quello che per dare un dispiacere alla moglie si taglio’ i testicoli…

17 06 2009
simona_rm

la vedo così anch’io.

OT
scusa sergej, il tuo avatar mi ha ricordato questo blog:
http://topometallo.wordpress.com/info/
perdona l’ignoranza che cos’è questa statua? A me ricorda un Laoconte o magari un nettuno, mi piacerebbe sapere dove si trova.

17 06 2009
chiaradinotte

\”Comunque la vada, la si piglia in quel posto!\”

Pare dicesse la mia nonna paterna che non era ungherese bensi\’ toscana.

17 06 2009
simona_rm

saggezza nonnesca.
(a me le virgole non danno problema, strano❓ )

17 06 2009
chiaradinotte

Magari tutto e’ tornato a posto. Controlliamo: ” ” ‘ “

17 06 2009
simona_rm

”😀 “

17 06 2009
chiaradinotte

[OT] Sembra ci sia un problema con le virgolette e gli apostrofi. Appaiono affiancati dalla barra inclinata: \’ \”

17 06 2009
Sara

Boh non me ne intendo non saprei nè dov\’è il problema nè cosa fare!
La tua nonna era una saggia…🙂

17 06 2009
politicapulita

noi sul nostro blog semplicemente stiamo portando avanti una battaglia per andare a votare il referendum.
spero che tu condivida i motivi: è l\’unico strumento di democrazia diretta che abbiamo, difendiamolo.
e chiediamoci perché gli stessi partiti che si preoccupano dell\’astensione alle elezioni politiche e dell\’ignoranza del popolo, poi al momento opportuno NON FANNO INFORMAZIONE sui quesiti e invitano all\’astensione e al disimpegno politico.

saluti
http://politicapulita.wordpress.com

17 06 2009
simona_rm

è vero che il referendum è uno strumento di democrazia, ma quando si tratta di votare proposte che la democrazia non l’ aiutano, ma anzi cementificano l’oligarchia in corso, lo strumento referendum diventa un boomerang che se lanciato ti torna sui denti.

17 06 2009
Sara

Sono d’accordo, è importante andare a votare, poi vincerà la maggioranza di chi ha votato!

17 06 2009
luciano61

Anch\’io non andrò a votare per i referendum: sono un convinto astensionista.
Qui nel Nord-Est il clima è ottimo: governa la Lega e piace molto a imprenditori e a operai (che la votano in massa: questa \’massa operaia\’ così brava quando parteggia per una parte e così \’pecorona\’ quando abbandona quella parte ormai \’sinistrata\’, come scrive \’il manifesto\’ da alcuni giorni…) per il suo reale pragmatismo, senza dover evocare fantasmi passati: i totalitarismi di destra e di sinistra sono sempre errori mafdornali.
Saluti padani🙂

17 06 2009
Sara

Ok, buon non voto. Secondo me è importante votare…
E comunque lo so che la lega in veneto stravince, è il primo partito purtroppo! Anche grazie al fatto che i giornali veneti sono schierati a suo favore.

17 06 2009
chiaradinotte

Mi sa che parli del Friuli…

Quando la valanga di feci, a lungo tenuta nascosta dietro una diga di menzogne, si rovescera’ sull’Italia e la portera’ al default (o quasi), quando inizieranno a saltare le banche, quando, con un debito pubblico al 120%, lo stato, che dovra’ ripagare i titoli in scadenza, non avra’ il dane’ perche’ nessuno comprera’ le nuove emissioni e le entrate fiscali saranno ridotte al minimo, quando la disoccupazione tocchera’ la media del 10% (che al sud significhera’ il 30-40%), quando la gente s’incazzera’ sul serio perche’ iniziera’ a mancare il denaro per sopravvivere dalla seconda settimana in poi, vedrai quanti saranno i giornali schierati …

Solo che i papiminkia non ci pensano. Credono che tutto cio’ che dice il papi sia vero. Stanno tutto il giorno a non fare un cazzo ed a minkieggiare in Rete, hanno una cultura pari a quella di un sorcio e traggono le loro informazioni da “il giornale dei papiminkia”. Per questo credono a tutte le stronzate che vengono raccontate loro… ma vedrai che quando vedranno il loro conto corrente bloccato saranno i primi a lanciare le loro scarpe.

A meno che non diano la colpa di cio’ che accadra’ ai soliti comunisti.

17 06 2009
Salazar

Wow! Il Friuli, quanto tempo è passato.
Nato a Trieste da madre friulana e padre viennese, ma rimasto là molto poco.
Se la logica geografica è logica geografica, i leghisti brianzoli per me sono terroni al 100 per 100.

17 06 2009
luciano61

Perché dare la colpa ai comunisti (ma esistono ancora?), quando la società italiana va avanti senza gli ‘scossoni’ (o ‘scosse’ dalemiane) dell’economia democratica e liberista obamiana?
Già i ‘fondi pensione’ italiani hanno derubato i lavoratori dipendenti (basta leggere il blog di Grillo) e in tale manovra i Sindacati e Unipol hanno dato il loro contributo, esprimendo il peggio…
Qui nel Nord-Est siamo abituati ai fatti e non ai proclami demagogici e il risultato si vede.
Se questa è una ‘valanga di feci’, speriamo che continui… almeno è un ottimo fertilizzante!
Saluti🙂

17 06 2009
luciano61

Per completezza d’informazione (anche i papiminkia, a volte, leggono!) rinvio al post di Beppe Grillo del 12 giugno 2009: “Beppe Scienza e la fregatura dei fondi pensione”.
Ci sarebbe (in tema di elezioni europee e di referendum… così rimango ‘in tema’) anche l’editoriale “Simulacro europeo” di Serge Halimi su ‘Le Monde diplomatique – il manifesto’ n. 6, anno XVI, giugno2009.
Buona lettura a tutti.🙂

17 06 2009
Salazar

Vado fuori argomento, adesso sono tutte indecisioni vostre, io ho già votato i referendum ai primi di giugno: mi sono strettamente attenuto alle indicazioni che Sara da in questo post, naturalmente.
Volevo parlare dell’avvocato preferito di Sara, il fantomatico Ghedini (dai Sara, di’ la verità, ce l’hai il suo poster appeso in bagno?!!) e della sua geniale linea di difesa per l’ultima eruzione cutanea legale di papi: ”Berlusconi non ha mai commesso il reato di induzione alla prostituzione, lui è soltanto un puttaniere.”
Se questo non è genio, cosa?

18 06 2009
simona_rm

credo abbia definito berlusconi come “l’utilizzatore finale”….dei favori della signorina! *_*
Non sono sicura che questa storia andrà avanti. Anche fosse vera, la ragazza in questione si è dimostrata piuttosto mercenaria, penso che il suo silenzio avrà sicuramente un prezzo, che Mr B può (di certo) permettersi.

18 06 2009
Salazar

Chiaro che è così. La tipa voleva il Parlamento Europeo e si è ritrovata alle amministrative di Bari, cosi da buon soggetto per “l’utilizzazione finale” è uscita allo scoperto per avere qualcosa in cambio. Vedrai che al prossimo giro ce la ritroviamo alla Camera.
Comunque cosa cambia se la storia va avanti o va indietro?, ormai quale scandalo, di che tipo, può far cadere, far dare le dimissioni a Berlusconi dopo la raffica di cose ignobili di questi ultimi tempi?
Forse se al G8 si spogliasse nudo e cominciasse a fare coccodè nella sala della conferenza, forse, ma neanche così è cosa sicura.
Io vedo tutto questo da lontano, non respiro l’atmosfera che c’è in Italia, e mi sembra tutto così irreale, così assurdo, che neanche Ionesco ci sarebbe riuscito.

PS: nell’altro commento più sopra: “[…] i leghisti brianzoli per me sono terroni […]”. Ormai sto scrivendo a casaccio, nel blog di Lameduck ha cannato in pieno un congiuntivo imperfetto: bene, le ferie funzionano, mi sto rigenerando. Tu invece non sbagli più, hai bisogno di ferie.

18 06 2009
simona_rm

non ho capito, ha cannato Lame o hai cannato tu?

Io non sbaglio perchè in questo periodo non sono in me, ma vedrai quando mi rigenero che bei pastrocchi ortografici, ripieni e ben cotti! Per tutti!😉

ma torniamo al teatro dell’assurdo della politica italiana: la ragazza intervistata dal corsera ha dichiarato di avere registrazioni degli incontri e io (senza sapere nè leggere nè scrivere in fatto di gossip) ho tratto le seguenti conclusioni:
sulla ragazza,
1) se ha ritenuto “utile” registrare gli incontri è perchè ha fiutato una possibilità di spendere la cosa per il proprio tornaconto (un ricatto o qualcosa di simile);
2) ci ha messo del dolo. La sua operazione mi ricorda il vestito che la lewinsky mise in freezer per congelare lo sperma di clinton!
su berlusconi,
3) se vuole andare a pu***ne, ma perchè non le paga e basta come fanno tutti? Invece di promettere seggi e seggioline? Che poi si ritrova in questi casini! Quant’è cretino quest’uomo qui? Può governarci un simile deficiente?

Ionesco si sentirebbe mortificato per non essersi neanche avvicinato a questi picchi di creatività!

18 06 2009
Sara

No Simo era per dire che il gossip è stato creato per nascondere il resto, ben più grave purtroppo…
E comunque hai totalmente ragione per la tipa, che non è proprio la vittimina di turno, anche perchè scusa 2000 euro per una serata per essere candidata alle europee per lei era una cosa normale? Dove siamo finiti…
E come sempre dobbiamo scegliere tra un capo ministro deficiente o impegnato in giri molto loschi…

18 06 2009
simona_rm

ciao kinder pinguì, sei on line!
Un saluto in diretta allora.

Ho bisogno di quella papayaaaa anch’io! :mrgreen:

18 06 2009
Sara

Si stiamo praticamente chattando, oggi relax finalmente, così sto seguendo un pò il blog, finalmente rispondo ai commenti!
W la papaya!:mrgreen:
(ieri ho scoperto con mia grande sorpresa ma con poco interesse che marracuja e passion fruit sono la stessa cosa!)

18 06 2009
Sara

Comincio a capire perchè il capitale di Berlusconi si sta (lentissimamente) disperdendo…

(“E i bambini? Pensiamo ai poveri Bambini!” cit.)

P.S. E’ vero ultimamente scrivi tutto giusto perfetto!!! Papayaaaaaaaaa stiamo arrivandooooooo!!!!!!:mrgreen:

18 06 2009
Sara

E’ paraculaggine per difendere un miliardario capo di uno staterello del cazzo! Paraculaggine geniale. Comunque l’avete letto il post di lameduck in cui riporta un articolo in cui si parla di ricatti da parte di grandi clan campani?
E’ qui: http://ilblogdilameduck.blogspot.com/2009/06/complottismo-papiminkia.html

Ecco, oltre alla paraculaggine direi che se l’opzione migliore è dipingere l’assistito come un puttaniere c’è qualcosa di molto peggiore da evitare di dire!

18 06 2009
simona_rm

se l’opzione migliore è dipingere l’assistito come un puttaniere c’è qualcosa di molto peggiore da evitare di dire!

così a naso, a occhio, al tatto e al gusto, sono molto d’accordo con te.

18 06 2009
luciano61

Dai referendum al gossip modello-Novella 2000: ma si è ancora ‘in tema’ ?
Intanto nessuna sa dare risposte serie ai quesiti che ho posto sul tema ‘elezioni/referendum’… é proprio iniziata l’estate con il suo cazzeggio!
Saluti🙂

18 06 2009
simona_rm

in un paese”normale” questo sarebbe gossip. In Italia, invece è una lezione di storia contemporanea. E lo dico con il pianto nel cuore😦

a quali domande sul referendum ti riferisci?

18 06 2009
luciano61

Per esempio a quelle sollevate nell’articolo di Serge Halimi sul valore/senso delle elezioni nei 27 Paesi dell’Unione Europea e quindi, indirettamente, al ruolo consultivo dei referendum.

18 06 2009
simona_rm

non l’ho letto, informerò stasera allora. Ci si risente.

18 06 2009
simona_rm

….mi informerò stasera
non è vero che non sbaglio più, perdo sempre pezzi!

18 06 2009
luciano61

… li perdo anch’io… con la mia età … (comunque ancora più giovane di Papi-Silvio!).
Ciao🙂

18 06 2009
Salazar

A proposito di referendum, visto che un tema è un tema quand’è un tema.
Io ho votato “si” a tutto, come ho detto in più occasioni, ma non perché creda – nel remoto caso il “si” passasse – che la legge elettorale venga modificata in quel senso. Ho votato “si” per vedere come papi la mette con la Lega nel remoto caso di cui sopra.
I legaioli non si faranno mettere alla porta tanto facilmente, da quel che vedo si trovano bene in quella capitale estera chiamata Roma, e con un Bossi parlante contro Berlusconi può succedere di tutto.
Infatti c’è già stata la dichiarazione preventiva di papi: “voto si ma non lo pubblicizzo”. Cosa che detta da un politico diviene una stronzata enorme, ma è come dire: “vorrei tanto il si, vorrei tanto togliermi la Lega dalle palle e dire al mio popolo che di papi c’è né uno solo e che non avranno altro papi all’infuori di me, ma non lo passo fare”.

Simona. Dopo quanto discusso, per logica, non dovresti astenerti, ma andare a votare e votare “no” ai premi di maggioranza e “si” alla ubiquità elettorale, che in realtà é solo ambiguità.

PS: io ho cannato, non Lameduck. Sbaglio a scrivere e dopo sbaglio anche le corezzioni. Mi ricorda qualcosa.
Corezzioni? Può essere?

19 06 2009
simona_rm

tu allora sei un provocatore! Vuoi solo veder lottare 2 galli nello stesso pollaio?

Io invece voglio che berlusconi vada a casa e si porti via tutti i suoi ministri incredibilmente incapaci. Qui le aziende stanno fallendo, le banche chiedono di rientrare dei crediti e gli imprenditori sono strozzati. Ma Mr B continua a dire che la crisi non è colpa sua e comunque non grave, ceh l’Italia ha risposto “bene”.
Qualche settimana fa ascoltavo in radio un economista, è venuto fuori che questo governo non ha ancora fatto nulla di concreto per la crisi….anzi, sta commettendo l’errore di emettere cartamoneta senza controvalore!!
Ma ti rendi conto?

Io -in linea di principio- sono contraria all’astensionismo, ma in questo caso è l’espediente più semplice per far vincere il No.
Sono solo in dubbio su quanti elettori dovranno andare ai ballottaggi, questi quasi sicuramente voteranno anche per il referendum, non so se c’è la possibilità che si raggiunga il quorum.

“Corezzioni” no! Non può essere proprio…in portoghese forse, ma in italiano ancora no. Non è che per caso è un velato riferimento a qualche strafalcione mio:mrgreen: uno dei tanti?

19 06 2009
Salazar

Anch’io voglio che Berlusconi vada a casa e si porti via tutti le sue mezzecalzette: secondo te con l’astensione potrebbe succedere questo, secondo me potrebbe con il “si”. Forse le mie giravolte mentali sono più labirintiche delle tue.
C’è una soluzione: vai al seggio, rifiuti le prime due schede e prendi la terza, quella dell’ubiquità. Risultato: ti astieni due e voti una, non è fantastico? Forse ti danno in omaggio anche una batteria di pentole, come in tivvù.
Di quelle non appiccicanti.

Correzione in portoghese si dice “correçâo”, esotico vero? Invece la papaia è il “mamão” e cresce sul “mamoeiro”. L’erbetta cambia nome a seconda dell’uso che ne fai.

19 06 2009
Sara

Mamao, meravigliao, che meraviglia sto mamao meravigliao!!!
Papayaaaaaa!!!!!
Dicci l’erbetta!
Vuoi scrivere il vademecum per il Brasile? Ti do carta bianca! E anche una penna.
Sai qual è il colmo per una penna? Singhiozzare esclamando BIC!

(oddio questa come mi è venuta? Sei tu che me le ispiri!!!)

19 06 2009
simona_rm

Voto una al prezzo di 3? ok, ci penso. Vi farò sapere lunedì quello che ho combinato.
(trovo i blog, davvero socialmente utili)

E tu dovresti darti alla politica. Seriamente.

18 06 2009
22 06 2009
Salazar

Allora bambine (Sara e Simona, Klàra no perché se n’è andata ai tropici), siete andate a votare?
Undici percento o cinquantuno percento non ha nessuna importanza. Votare è il contrario di un’opera d’arte: non è cosa oggettiva, per cui sono io persona che mi devo avvicinare per capire e cogliere le emozioni nascoste dentro, ma è cosa soggettiva, è il voto che deve venire da me e darmi l’emozione di sentirmi persona, cittadino, vivo e partecipante, con idee, pensieri e ideali; è il voto che mi deve dare la sensazione, l’emozione e la percezione di me stesso persona completa adesso, qui, in questa situazione, in questo mondo, in questa società. Malgrado tutto.
Che poi succeda qualcosa di politicamente sensibile come conseguenza al voto singolo e di tutti è un accadimento puramente collaterale.

22 06 2009
Sara

Si io ho votato ieri mattina, faccio parte del primo 4% dei votanti…
Mah chissà se si arriverà al 25% !!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: