Dialoghi col benzinaio

11 02 2009

benzinaio1ew11

A me piace andare dal benzinaio dietro casa, benzina di mantova doc, la più economica, vicina (il che è fondamentale per la mia pigrizia), e col benzinaio facciamo quelle due parole o ci scambiamo quel semplice “come va? Tutto bene, tu?” che è sincero e mai banale, a dispetto di quanto possa sembrare. Poi mi piace anche ordinare la pizza dal mio pizzaiolo da asporto di fiducia, che mi chiede “come andiamo De Angelis?” (nome di fantasia che ho inventato per ordinare le pizze), e mi fa la mia pizza ben stesa, io gli do il mio cd, lui mi chiede informazioni per l’affitto nel mio palazzo, io mi informo e gli so dire qualcosa. Un bello scambio insomma, una cosa che fa molto “paese”, un angolo di umanità in una grande città. Per lo stesso motivo quando mi serve vado dal ferramenta dietro casa, c’è un ragazzo sempre disposto a dare consigli, del resto non tutti sanno che esiste uno sturalavandini chimico più potente del MisterMuscolo.

Ma non divaghiamo, parliamo del breve dialogo che ho intrattenuto oggi col benzinaio, dopo avergli detto “5 euro come al solito, grazie!”

Io: come va?

Lui: tutto bene, tu?

Io: tutto bene, grazie!

Lui: noi siamo fortunati…

Io: lo so, siamo fortunati a prescindere…

Lui: sì, c’è sempre chi sta peggio, guarda una mia amica, ieri ha perso il lavoro… Adesso vedo dei boss in giro con le macchine dell’azienda, e chiedo: ma cosa ci fai in giro tu? E mi rispondono: ah, ne abbiamo lasciati a casa due o tre, adesso dobbiamo fare queste cose noi…

Io: pensa che la cassa integrazione è aumentata più del 500 %

Lui: ah per forza, pensa solo a quelli delle ceramiche, ne hanno licenziati 700 da un giorno all’altro, un colosso mondiale eh?!? Ma io mi chiedo: come fanno da un giorno all’altro a dover chiudere?

Io: forse perchè avevano dei problemi da molto tempo che non sono più riusciti a…

Lui: a imboscare, come succede spesso in Italia.

Ecco, questa conversazione è estremamente basilare, non si parla di massimi sistemi, si parla della vita di tutti i giorni, e infatti è incredibile quanto riescano a dividerci nonostante abbiamo gli stessi bisogni. Però spero sia trasparso che il qualunquismo non ha toccato questo piccolo dialogo, di una semplicità estrema, ma anche molto sincero e vero. Queste sono le persone con le quali ci si può arricchire anche senza parlare di chissà che.

Annunci